Blog: http://banditore.ilcannocchiale.it

Cosmicomiche


"Bisogna fermare i responsabili, non le grandi opere".

Porca la cacca: a me, una frase così bella, mai che sia venuta.
E' colpa della mia famiglia, io lo so: è colpa di quegli allocchi dei miei, e dei loro dei loro fino all'inizio dei tempi, di quel cretino dei fratelli di Adamo (mica penserete che c'era solo Adamo, lì come un pirla, vero?) quell'allocco del fratello pasticciato su dalle mani santissime in qualche maniera, forse appena prima il pisolino di due giorni. 

"Bisogna fermare i responsabili, non le grandi opere"

Vedete come suona bella esaustiva? Cosa vuol dire? Tutto, vuol dire, tutto tutto tutto; vuol dire: certo che voglio punire i colpevoli, è ovvio - ma anche: ed insieme, rispettare gli impegni, creare lavoro, dare ricchezza, progresso, salute, sorrisi e posti al Sole: allegria!
E poi significa pure: tranquilli, cicci miei, si interviene giusto pubblicitariamente, gli affari corrono come prima - e poi: "come prima" non è una locuzione buttata lì a caso: s'intenda in senso letterale.
Ed anche: chi indaga, occhio: se arresta tutti, poi si fermano le "grandi opere" ed è colpa solo sua e lui diventa antipatico a tutti, eh?

"Bisogna fermare i responsabili, non le grandi opere"

Sono ammirato ed intimorito, come la pastorella davanti al Roveto Ardente (veramente non era il Roveto Ardente, però chissenefrega: è il concetto che conta) perché io avrei detto: 

"Bisogna fermare i ladri"

Che genìa di imbecilli. E sono pure l'ultimo della mia stirpe, ho pensato. Poi ho parlato col vicino di casa e mi sono rincuorato: non sono l'ultimo; la stirpe continuerà anche dopo di me; l'ho guardato con affetto: ho capito che siamo lontani parenti. E poi, alla riunione di condominio, ho capito che in effetti siamo una famiglia numerosa; e poi, ad una assemblea cittadina, mi si è rivelata una innumere quantità di congiunti; e allora adesso dubito che probabilmente siamo la maggioranza, noi che diciamo "bisogna fermare i ladri", e mai, che so: "ora li pigliamo a calci in culo".

Sì: abbiamo un radioso avvenire, noi dinosauri.


Pubblicato il 12/5/2014 alle 16.13 nella rubrica Teatrino politico.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web