Blog: http://banditore.ilcannocchiale.it

L'uomo come mezzo


Così, è stata uccisa la terrorista irakena che doveva essere scambiata col pilota giordano rapito dall'ISIS. Sentendo la notizia, dovrebbe colpire l'ineluttabilità con la quale vien detto che la terrorista detenuta ha avuto la morte dato che il pilota giordano è stato ucciso, e barbaramente.
Dunque, la terrorista irakena è stata il mezzo attraverso il quale ha potuto consumarsi una vendetta. Poiché tu mi hai fatto questo, ora ti accomodo io, guarda come: ecco, ti ammazzo l'amico; contento?
Ma ci vogliamo almeno stupire un po' anche di questo? Non certo del fatto, dico, ma di come viene annunciato.

Sennò la celebrata cultura occidentale non serve proprio a nulla; ma che studiamo a fare.

Pubblicato il 5/2/2015 alle 19.18 nella rubrica Al bando.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web